Consultazione

(+373 22)58-23-79tel.
23-88-55fax
Mon—Fri9001800
Saturday9001300

Diagnosi primaria

La diagnosi primaria implica il controllo di tutte le superfici dentali visibili utilizzando una buona fonte di luce, specchio dentale ed uno strumento per l'esplorazione/esploratore. Le radiografie dentali (RVG) possono evidenziare la carie prima che sia visibile, in particolare la carie tra i denti. La carie dentaria di grandi dimensioni, di solito, è facilmente visibile, ma le lesioni più piccole possono essere identificati più difficile. L’esame visivo e tattile, insieme alle radiografie sono spesso utilizzati tra i dentisti, soprattutto per diagnosticare carie profonde e crepe. La carie primaria, temporanea, spesso è diagnosticata tramite l’abrasione con aria sulla superficie sospetta che rimuove l'umidità e le modifiche delle proprietà ottiche di smalto non mineralizzato.

Diagnosis

Dato che, il processo carioso è reversibile fino all’apparizione di una cavità, è possibile interrompere l'apparizione di carie utilizzando il fluoruro e la remineralizzazione della superficie del dente. Quando la cavità è presente, si richiederà una ricostruzione per sostituire la struttura del dente perduto. A volte, la carie profonda e fessurata non può essere facilmente individuata. I batteri possono penetrare lo smalto, arrivando alla dentina, ma poi la superficie esterna si può remineralizzare, soprattutto se è presente il fluoruro. Questa carie, a volte chiamata "carie nascosta", sarà ancora visibile nelle radiografie a raggi X, ma l'ispezione visiva del dente farebbe vedere se lo smalto è danneggiato o leggermente perforato.